Gli Articoli

Gli Articoli

Scarica il file in formato PDF

Kurt Weill era figlio di un cantore sinagogale di Dessau. Fece stud^i musicali non del tutto regolari ma fu allievo anche del grande Humperdinck. E per quanto la sua produzione poco da fare abbia colla musica cosiddetta accademica, le due Sinfonie lo mostrano dotato d’un ferrigno talento contrappuntistico. Oggi egli è ricordato in ispecie per la sua collaborazione con Bertolt Brecht: il titolo più celebre di essa è Die Dreigroschenoper (L’opera da tre soldi) (1928), rielaborazione di uno dei più grandi successi teatrali settecenteschi, la Beggars Opera di John Gay . Nel 1927 egli fece una silloge si poesie del drammaturgo di Augusta siccome Cantata per sei voci soliste e piccolo complesso strumentale: Mahagonny. Nel 1930, sempre su testo di Brecht, andò in scena a Lipsia Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny, un’Opera in tre atti che adesso viene riproposta dall’Opera di Roma in un’innovativa e in parte stravolgente ma a modo suo geniale regia di Graham Vick.