Caro Professore,
ho ardato a ringraziare per il dono del libro  su “”Ovidio e la musica”. Speravo di farlo dopo aver letto tutto, Il che non mi è riuscito, non tanto perché preso da alcuni lavori in corso, qualcuno di assai vicina scadenza, quanto  sopratutto per la ricchezza del suo libro. Un vero esempio di sapient, Kulturgeschichte, Un genere di ricerca e di scrittura che molto mi attrae, convinto come sono che il livello attuale della ricerca non è più quello -ai suoi tempi imponente- della distinzione tra le discipline, quanto piuttosto quello dell’interazione tra i saperi positivi, il cui rigore è dato dalla perizia filologica. Continuerò con calma e interesse la mia lettura,ma non voglio tardare ancora nel ringraziare. Vado apprendendo molte cose e questo è il segno delle buone letture. Ancora grazie e mille cordialità Fulvio Tessitore