Caro Paolino,
ho finito di leggere il tuo bellissimo libro. Nel leggerti si imparano tante cose Hofmansthal e Strauss, Thomas Broughton. Peccato che io non sappia leggere  la musica. Magnifiche le tue tante citazioni. resto stupefatta dl poco tempo che metti a scrivere un libro di tale cultura. E non dico erudizione, perché l'ho sempre considerata una deminutio. La tua è grande Cultura, quella che sa spaziare, andare da una parte all'altra, meditare, far riflettere. Il libro di un erudito è sempre di una noia mortale, i tuoi saggi, invece, si leggono con vera avidità. Perdona il tempo che ci ho messo, ma purtroppo vivo sempre di corsa con tante cose da fare per il lavoro. Presto ti arriverà anche il mio nuovo romanzo che esce il 7 marzo.
Un grande abbraccio pieno di ammirazione dalla Romanella tua